Casa Gramsci meta visitatori stranieri

I primi sei mesi dell'anno confermano il trend positivo registrato nel corso del 2017 delle visite alla Casa Museo di Antonio Gramsci di Ghilarza. Dalla scorsa primavera sono aumentati notevolmente anche i visitatori stranieri (oltre 150 presenze) provenienti da ogni parte del mondo: Europa (in particolare centrale), Asia, Africa, America del Nord e del Sud. Molti di loro hanno programmato il loro viaggio in Sardegna appositamente per la Casa Museo di Antonio Gramsci e tra queste visite se ne ricordano in particolare alcune. Nel mese di febbraio ha visitato il museo la cantante giapponese Mio Matsuda figlia di Hiroshi Matsuda, docente universitario della Ritsumeikan University a Kyoto (Giappone) e membro del Comitato Scientifico della serie annuale degli Studi Gramsciani nel mondo promosso dalla Fondazione Gramsci onlus di Roma. Ad aprile c'è stata la visita di alcune componenti del Red and Green Choir, coro politico di Londra, in Sardegna per partecipare alle iniziative per il 25 aprile organizzate a Cagliari. Il coro dell'Anpi, coordinato da Clara Murtas e Roberto Deiana, ha proposto canzoni della Resistenza e della libertà insieme al Red and Green Choir, che ha eseguito alcuni brani dal repertorio internazionale di protesta. Anche a giugno il museo ha ricevuto la visita di un coro, stavolta proveniente dalla Francia, la Chorale Entasis du Havre (Normandia). A maggio è stata la volta del deputato cubano Elier Ramírez Caedo e di Mauricio Martinez Duque (Primo Segretario Affari politici Embajada de Cuba en Italia). L'evento è stato organizzato, su esplicita richiesta di Ramírez Caedo ("un sogno che si realizza essere in questo luogo" sono state le sue parole al termine della visita), dall'Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba Circolo di Nuoro. E' di questi giorni, invece, la visita del professore JongBub Kim dell'Università di Daejeon University (College of Liberal Arts - Faculty of Liberal Arts and Global Studies) in Corea del Sud. Il viaggio del Professore dalla Corea del Sud in Sardegna era finalizzato alla visita della Casa Museo, alla quale ha donato tre dei sette saggi scritti in coreano sul pensiero gramsciano. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. SardegnaLive
  2. La Nuova Sardegna
  3. ANSA
  4. ANSA

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Assolo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...